Cerca nel sito
       

FILMGREED 2015

Il Cinema a ingresso gratuito

La manifestazione ha giocato sul concetto metaforico di “fame di Cinema” considerando la cultura cinematografica un alimento indispensabile per l'organismo dello spettatore. Provocatoriamente, si è scelto di far nascere ed operare tale iniziativa in un momento in cui l'ideologia neoliberista sembra impoverire ed erodere ogni possibile forma di “alimentazione culturale”, grazie ad una filosofia dell'emergenza di crisi, forte del motto “con la cultura non si mangia”. La manifestazione si è composta di una selezione di opere d'autore italiane ed europee inedite o difficili da reperire non solo nei cinema ma anche in home video e via web. La manifestazione ha contemplato una sezione di classici del maestro del Cinema giapponese Yasushiro Ozu con la proposta di quattro lungometraggi restaurati ed altri due film già fissati per il 2016. La manifestazione si è svolta al Cinema Mignon di Chiavari in quattro giornate con cadenza mensile in cui sono stati proposti 8 cortometraggi (di cui 7 europei e fra i quali due italiani) e 12 lungometraggi (di cui 8 europei e fra i quali 4 italiani). La manifestazione a Chiavari è stat divisa in quattro sezioni: Shortgreed si è composta di otto cortometraggi selezionati fra i vincitori dei festival e le manifestazioni finanziate dalla UICC nel 2014 e 2015 ed in collaborazione con i relativi circoli organizzatori. I figli della terra è stata una sezione di lungometraggi dedicati al mondo dell’infanzia, alle problematiche giovanili ed al rapporto con il mondo degli adulti e la società contemporanea. Atlante cinematografico è stata una sezione ad ampio respiro dedicata a tematiche economiche e sociali contemporanee europee, ed all’integrazione fra i popoli e el culture. Ozu: Sei racconti è stata infine una sezione di lungometraggi restaurati del maestro realista giappponese. Ogni giornata è stata inoltre caratterizzata da un tema trasversale in grado di riunire tutti i film proposti, il programma del 24 settembre ha avuto come tema ricorrente l’infanzia, il programma del 22 ottobre ha affrontato il tema della donna nella società e nel mondo del lavoro, il programma del 26 novembre ha proposto il tema del viaggio ed infine il programma del 17 dicembre il tema dell’integrazione. Sono state inoltre realizzate tre conferenze per un'utenza extrascolastica nelle città di Lavagna, Sestri Levante e Rapallo. con un'attenzione particolare ai contenuti ideologici e psicologici delle opere presentate. Il lavoro di analisi e critica dei film è stato curato da Daniele Clementi. La prima conferenza si è tenuta in collaborazione con il Comune di Lavagna che ha ospitato l’evento presso la Biblioteca Civica. Il tema della prima conferenza è stato il cinema realista giapponese di Yasushiro Ozu. La seconda conferenza si è tenuta presso il circolo arci randal di Sestri Levante ed ha esplorato in modo analitico il cinema fantapolitico del regista sudafricano Neil Blomkamp. La terza conferenza si è tenuta il 18 dicembre al Circolo Gianna Cassani di Rapallo ed ha affrontato l’opera cinematografica di Pier Paolo Pasolini.

 
top.gif (154 byte)

Per informazioni, commenti o problemi relativi al sito contattateci attraverso l'apposito modulo  
Piazza Oderico da Pordenone, 1 sc. E - 00145 Roma  Tel/fax 06.4827358
 

.: HOME :.         .: FORUM :.         .: NEWS :.         .: LINKS :.         .: CONTATTI :.         .: FAQ :.         .: CHAT :.