Cerca nel sito
       

LECCE FILM FEST 2016

Cinema Invisibile dal Mondo

L’undicesima edizione del Festival del Cinema Invisibile di Lecce, ideata, organizzata e diretta da Nicola Neto e Ornella Striani, realizzata dal Circolo del Cinema “Cineclub Fiori di Fuoco” di Lecce e
dall’Unione Italiana Circoli del Cinema, con il patrocinio e il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – Direzione Generale per il Cinema, con il patrocinio del Comune di Lecce e in collaborazione con COOP Alleanza 3.0 e Liceo Virgilio - Redi di Lecce e Squinzano, si è svolta nella città salentina dal 26 al 30 dicembre presso “Officine Cantelmo”.
La manifestazione è stata suddivisa in tre sezioni:
- “Lecce Film Fest”, concorso internazionale con proiezioni di lungometraggi e cortometraggi indipendenti provenienti da 28 nazioni diverse e incontri con gli autori;
- “Cinema Mon Amour”, con proiezioni e incontri dedicati ai miti del grande schermo, ai nuovi autori e alle cinematografie emergenti;
- “I Love Music”, con proiezioni, performance e incontri sui grandi protagonisti della musica d’autore.
La competizione “Lecce Film Fest” ha visto la partecipazione di sessanta opere internazionali (selezionate su 1500 opere pervenute) tra fiction, documentari e animazioni di diversa durata, genere e tematica, realizzate tra il 2014 e il 2016, in anteprima (assoluta, europea o nazionale) o selezionate nei maggiori festival internazionali.
La direzione artistica ha provveduto, ove necessario, alla sottotitolazione in italiano.
L’intensa programmazione giornaliera ha proposto i film, introdotti dai direttori artistici e seguiti dall’incontro con gli autori, nell’arco dell’intera giornata (dalle ore 10.00 alle ore 24.00).
Si è confermata la scelta di non creare formalmente distinte categorie e di alternare diversi generi e tipologie di film, in modo da coinvolgere gli spettatori in un’ampia panoramica di sguardi, linguaggi e spunti di riflessione sull’attuale contesto politico-culturale.
La giuria, composta da Mattia Epifani (regista), Giorgio Giannoccaro (direttore della fotografia), Chiara Ricci (scrittrice e critica cinematografica) e da quattro studenti selezionati nell’ambito del progetto di formazione UICC “Pia Soncini Film Campus”, ha assegnato il titolo di “Miglior Film 2016” e la menzione speciale alla regia al mediometraggio bulgaro “The son” di Hristo Simeonov, le menzioni speciali allo spagnolo “Como yo te amo” di Fernando Garcìa-Ruiz (sceneggiatura), all’islandese “Artun” di Guðmundur Arnar Guðmundsson (fotografia), all’italiano “Vajont, una tragedia italiana” di Nicola Pittarello (montaggio), allo statunitense “the good boy” di Alice L. Lee (interpretazione di Deema Aitken), mentre il “Premio Cineclub”, assegnato dalla direzione artistica, è andato all’austriaco “Henry” di Phillip Fussenegger.
Ai vincitori, oltre alle quote in denaro, sono stati consegnati premi costituiti da pregiati oggetti di artigianato locale (sculture in terracotta e in cartapesta leccese).

 
top.gif (154 byte)

Per informazioni, commenti o problemi relativi al sito contattateci attraverso l'apposito modulo  
Piazza Oderico da Pordenone, 1 sc. E - 00145 Roma  Tel/fax 06.4827358
 

.: HOME :.         .: FORUM :.         .: NEWS :.         .: LINKS :.         .: CONTATTI :.         .: FAQ :.         .: CHAT :.